Sardegna gestione Adwords - Cagliari gestire Adwords - Ottimizzare Adwords in Sardegna

Come gestire e ottimizzare una campagna di Adwords


Stare in prima pagina sui motori di ricerca è indubbiamente un grande vantaggio, ma non è sempre possibile farlo in breve tempo. Creare una campagna Adwords è il modo più veloce per avere immediata visibilità on line e farsi trovare dagli utenti, ma gestire Adwords col sistema di pay per clic è molto complesso e insidioso. Improvvisarsi inserzionisti e gestire Google Adwords senza conoscende approfondite di web marketing è quasi sempre un bagno di sangue e si conclude con pessimi risultati. La pubblicità pay per clic è uno strumento di web marketing estremamente efficace per raggiungere il tuo pubblico di riferimento, nel preciso momento in cui cerca i tuoi prodotti o servizi.

La potenza di una campagna Adwords è quella di mettere i tuoi annunci di fronte a potenziali clienti, proprio nel momento in cui cercano. Sembra facile! Gestire una campagna ottimizzata di Google AdWords è il modo ideale per coinvolgere utenti in target e generare traffico di qualità sul tuo sito (o sui social media). Poiché paghi solo quando un utente fa clic sul tuo annuncio, puoi ottenere ottimi risultati con un ROI molto elevato.

Cosa serve per progettare e gestire una campagna di Adwords?

  • Una carta di credito
  • Un account G-mail
  • Un sito web o una landing page

Cosa si sbaglia nella gestione di una campagna Adwords?
La maggior parte degli inserzionisti improvvisati di Adwords gestisce la propria campagna PPC in modo inefficace e con un bassissimo ROI. Perchè?

  • Scarsa conoscenza di web marketing
  • Credere ai falsi miti degli innumerevoli blog in rete
  • Non conoscere Google
  • Non saper leggere le policy di Google Adwords
  • Seguire passivamente le impostazioni suggerite da Google Adwords
  • Credere che Google abbia interesse a farti risparmiare soldi
  • Avere un sito web scadente o una landing non ottimizzata



Google Adwords Sardegna

Siamo un buon partner per gestire la tua campagna di Adwords, perchè siamo trasparenti e abbiamo esperienza nella pubblicità PPC, nel generare lead, vendite, contatti e prenotazioni. Sia che tu stia cominciando da zero o pensi che le tue campagne di Adwords potrebbero avere un rendimento migliore, molto probabilmente possiamo esserti d'aiuto e ottimizzare la gestione delle campagne PPC. Per ottenere i migliori risultati, è importante stare al passo con gli strumenti e le tecniche più recenti. Se imposti le tue campagne Adwords in modo errato, non riuscirai a monitorare, convertire, migliorare e sfruttare tutti i nuovi strumenti e quindi sarai destinato a sprecare i tuoi soldi.

Se le tue campagne PPC non sono ottimizzate correttamente, stai pagando i clic molto di più dei tuoi concorrenti. Vediamo di dare qualche indicazione, ma attenzione perchè Policy, Rules, Back Office e funzionalità del pannello di Adwords cambiano praticamente mensilmente.

1) Tipo di Campagna Adwords

  • La Rete di Ricerca, gli annunci pubblicitari si materializzano solo su Google quando un utente cerca la parole chiave che abbiamo scelto.
  • La Rete Display, l'annuncio è visibile su tutti i siti che ospitano la pubblicità di Google. Opzione da utilizzare per campagne di comunicazione e branding.

2) Zona geografica e lingua

La targetizzazione è massima, dal mondo ad una cerchia di persone a pochi km da noi. Attenzione alla scelta della lingua di Adwords, ricordarsi che è quella predefinita dall'utente su Google.

3) Strategia di offerta e budget

  • CPC (cost per click), si paga quando cliccano sull'annuncio e la nostra offerta sarà il costo massimo che siamo disposti a spendere per un clic
  • CPM (cost per mille), si paga ogni 1.000 visualizzazioni dell'annuncio
  • CPA (cost per action), si paga se l'utente effettua un'azione sul nostro sito

Scegliamo il budget di Google Adwords, ovvero quanto vogliamo spendere in un giorno. Attenzione questo non significa che il nostro annuncio sarà visibile tutto il giorno e nemmeno che sicuramente spenderemo quella cifra per intero.

4) Il meccanismo dell'asta di Google Adwords

Google vende la pubblicità Adwords con un meccanismo di asta piuttosto complesso e con molte variabili, che determinano l'asta. Prendiamo due variabili che determinano la posizione dell'annuncio Adwords:

  • Offerta massima effettuata. Ovviamente chi offre di più vince ed ha gli annunci pubblicati in buona posizione
  • Punteggio di qualità (0-10). Questo punteggio che Google ci assegna, prende in esame il testo dell’annuncio, il sito di destinazione o la landing page, la percentuale di clic prevista, il numero di keywords, la pertinenza, ecc. Questa variabile è la più complessa da interpretare ed quella su cui lavorare quando si parla di ottimizzazione della campagna Adwords.

5) Come creare un annuncio Google Adwords

  • Annunci di testo
  • Annunci illustrati
  • Annunci video
Gli annunci video e illustrati sono disponibili solo sulla Rete Display. Sapere cosa scrivere nell'annuncio Adwords è complicato e si hanno molti paletti da rispettare. Una campagna è bene strutturarla con diversi gruppi di annunci, con keywords e annunci per targettizzare al meglio. Quindi esistono almeno due livelli di targetizzazione, sia di Campagna Adwords, che di Gruppo di Annunci Adwords.

6) Come scegliere le giuste keywords Adwords

Target supremo e momento decisivo per ottenere il clic sull'annuncio. La scelta delle parole chiave è un'analisi del settore pertinente agli annunci Adwords e va fatta stando nei panni dell'utente che ricerca. Scelta difficile e delicata per la riuscita della campagna e che determina anche i costi di Adwords. Ci sono tante keywords Adwords (di solito proposte da Google) dove la concorrenza è altissima, che costano molto e che producono poco o nulla, ma fanno spendere tutto il budget in poco tempo.

Creare annuncio Adwords Sardegna

7) Creare l'annuncio Adwords

Prima riga la pagina di destinazione al clic sull'annuncio. Poi tre righe per Titolo e Descrizione dell'annuncio Adwords. L’annuncio deve essere chiaro, sintetico, fantasioso, esaustivo ed attirante, ma avendo a disposizione pochi caratteri, la stesura risulta spesso difficoltosa.

  • Titolo (25 caratteri)
  • Descrizione riga 1 (35 caratteri)
  • Descrizione riga 2 (35 caratteri)


Poi infine abbiamo URL visualizzato della pagina di atterraggio, che riveste un'importanza fondamentale e deve richiamare il contenuto della pagina di atterraggio.

è sempre un piacere fare due chiacchiere
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.